Con le sigarette, l’intelligenza va in fumo

  Da uno studio condotto alla Sheba Medical Center di Tel Hashomer, in Israele, pubblicato sulla rivista Addiction, emerge che oltre al danno per la salute, i fumatori di tabacco abbiano anche un problema intellettivo. Pare che coloro che consumano sigarette, siano meno intelligenti di quelli che non fumano, infatti più si fuma più si abbassa il quoziente intellettivo: con … Continua a leggere

La religiosità rallenta demenza senile

  VENEZIA – La religiosità, intesa come attitudine alla religione o spiritualità, rallenta la progressione della demenza senile. È quanto emerge da uno studio di due ricercatori della Clinica geriatrica dell’ Università di Padova, diretta dal professor Enzo Manzato e pubblicato sulla rivista «Current Alzheimer Research». LO STUDIO – Lo studio è stato condotto su 64 pazienti affetti da Alzheimer … Continua a leggere

Una relazione felice? Segui il Fenomeno Michelangelo

  Sostenere le aspirazioni del partner, per aiutarlo a diventare ciò che ha sempre voluto essere. È questo il segreto delle coppie durature, secondo i risultati di uno studio pubblicato su Current Directions in Psychological Science dai ricercatori della Northwestern University di Evanston, negli Usa, in collaborazione con la Vrije Universiteit di Amsterdam e la Goldsmiths University di Londra. La … Continua a leggere

La soia contro il tumore al seno

  La soia è nemica del cancro al seno. In particolare, tale legume protegge le donne già colpite dalla malattia, diminuendo il rischio di morte e di recidive. E’ il parere di una ricerca della Vanderbilt University Medical Centre di Nashville, diretta dal dottor Xiao Ou Shu e pubblicata dal Journal of Journal of American Medical Association. La squadra del … Continua a leggere

Dieta povera di carboidrati rende tristi

  Il sospetto c’era già: se si mangia meno pasta, si vede nero; uno studio australiano ha ora confermato che una dieta povera di carboidrati (pasta, pane) e ricca di grassi, protratta per almeno un anno, provoca ansia e depressione, perché isola socialmente e diminuisce la produzione di serotonina nel cervello, una sostanza che ha effetti benefici sull’umore. Lo studio … Continua a leggere

Chi non dorme rischia l’ infarto

  Chi dorme meno di 5 ore è più esposto alle malattie cardiovascolari. Lo segnala una ricerca realizzata nell’ Università di Warwick, in Gran Bretagna. Lo studio, che è durato 17 anni, ha interessato 10.308 lavoratori pubblici tra i 35 e i 55 anni; tutti sono stati posti sotto osservazione due volte, negli anni 1985-1988 e 1992-1993. Risultato: decessi per … Continua a leggere