La noce Pecan contro la Sla

  La noce pecan, ovvero il frutto del pecan (Carya illinoensis), albero originario dell’America settentrionale, è una vera fonte di antiossidanti. È una varietà saporita e dal guscio morbido, ancora poca conosciuta nonostante i suoi effetti positivi sul colesterolo, sulla circolazione sanguigna, sulle malattie coronariche, grazie all’alto contenuto di grassi monoinsaturi. E non è tutto. In base a uno studio … Continua a leggere

La pausa caffe’ fa bene al cervello

  ROMA – Le pause aiutano a lavorare meglio; il break per il caffé, anche solo per pochi minuti, la pausa pranzo, o in generale tutte le piccole pause che si riesce a prendere nel corso dell’attività lavorativa o di studio, favoriscono l’apprendimento e la memorizzazione di ciò che si è appena incamerato nel cervello. Lo dimostra uno studio coordinato … Continua a leggere

Tumori al cervello, uno studio scagiona i cellulari…

  Secondo uno studio della Società di oncologia danese, realizzato sulla popolazione adulta dei Paesi scandinavi tra il 1974 e il 2003, non ci sono legami tra l’uso dei cellulari e l’insorgere di tumori al cervello. Il team di ricercatori ha analizzato i tassi di incidenza annuale di glioma e meningioma, due tipi di tumore al cervello, tra persone comprese … Continua a leggere

Il cervello ha bisogno di energia…

  Il volume di nuovi dati percepiti e successivamente fissati o meno nella memoria del nostro cervello ogni giorno è immenso. Anche solo considerando il lavoro intellettuale, è stato calcolato che in 60′ un adulto consuma in media 70-90 calorie, un dispendio di energie pari circa a quello consumato durante una passeggiata di mezz’ora. Uno dei grossi problemi delle cellule … Continua a leggere

Dieta povera di carboidrati rende tristi

  Il sospetto c’era già: se si mangia meno pasta, si vede nero; uno studio australiano ha ora confermato che una dieta povera di carboidrati (pasta, pane) e ricca di grassi, protratta per almeno un anno, provoca ansia e depressione, perché isola socialmente e diminuisce la produzione di serotonina nel cervello, una sostanza che ha effetti benefici sull’umore. Lo studio … Continua a leggere

Con le cipolle il cervello resta giovane

  Gli scienziati dell’Università Hokkaido Tokai, ad Asahikawa in Giappone, hanno scoperto che le cipolle danno un forte stimolo al cervello, aiutandolo a prevenire malattie come l’Alzheimer e il Parkinson e a contrastare gli effetti dell’invecchiamento.