Soia, per gli uomini un aiuto contro il cancro

  La soia, una leguminosa come i fagioli, i ceci o le lenticchie, proveniente dall’Asia, per le sue eccezionali qualità in questi ultimi decenni è stata spesso al centro dell’interesse dei nutrizionisti di tutto il mondo. E proprio dall’oriente arriva un’ultima scoperta: la soia aiuterebbe gli uomini a prevenire il cancro ai polmoni. A sostenere questa tesi è uno studio … Continua a leggere

Dieta mediterranea, allontana il cancro allo stomaco

  Per prevenire il cancro allo stomaco la dieta mediterranea potrebbe essere un’ottima soluzione: molta frutta e verdura, legumi, pesce, cereali e olio d’oliva, con pochi latticini e poca carne rossa. Questo, almeno, è quanto afferma uno studio del Catalan Institute for Oncology (Barcellona) diretto dal dottor Carlos Gonzales. In particolare per poter giungere a questa “soluzione”,  i ricercatori hanno … Continua a leggere

Allarme per la carne rossa: può causare cancro all’intestino

  Pessime notizie  per gli amanti di bistecca e prosciutto. Secondo uno studio europeo su alimentazione e cancro, infatti, c’è uno stretto legame tra la carne rossa e il tumore all’intestino. E’ questo il risultato di un’indagine dello ‘European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition’ su oltre 500mila cittadini europei. Una ricerca lunga dieci anni sulle nostre abitudini alimentari, che … Continua a leggere

Birra e caffè aiutano a prevenire il cancro alla prostata

  A una recente conferenza sulla prevenzione del cancro è stato identificato un legame tra l’assunzione di caffè e la riduzione del rischio di tumore alla prostata, l’effetto pare sia dovuto alla benefica azione del caffè sui livelli di insulina, metabolismo glucosico e ormoni sessuali.   Durante la conferenza, si è messo in evidenza, inoltre, come anche il luppolo, l’ingrediente … Continua a leggere

Latte fa male…

Il fantasma che anima la discussione sul latte è il cancro, in particolare quello alla prostata e al seno, che le “evidenze statistiche” delle ultime ricerche hanno appunto messo in relazione col consumo di latticini. Negli Usa, col programma decennale Physicians Health Study sono stati tenuti sotto osservazione 20.855 medici (maschi), divisi in due gruppi: i “consumatori di latticini”, con … Continua a leggere