Bambini ambidestri: a rischio di epilessia e dislessia

bambini2.jpg

 

I bambini ambidestri hanno più probabilità di sviluppare disturbi linguistici, comportamentali e scolastici: è quanto emerge dallo studio pubblicato su Pediatrics dai ricercatori dell’Imperial College London, in Inghilterra.

Gli studiosi hanno condotto la ricerca su 7.871 bambini, intervistati a 7-8 anni e, poi, a 15-16, fra i quali erano presenti 87 ambidestri. Al termine dell’esperimento è emerso che questi ultimi mostravano maggiori probabilità di soffrire, rispetto agli altri, di problemi comportamentali, scolastici e del linguaggio sia durante l’infanzia che nel corso dell’adolescenza.

”Lo studio – spiega Alina Rodriguez, ricercatrice dell’Imperial College London – suggerisce che alcuni bambini in grado di utilizzare entrambe le mani in modo indifferente avrebbero maggiori difficoltà in ambito scolastico e comportamentale. La spiegazione potrebbe essere ricercata in alcune differenze cerebrali, ma occorrono ulteriori ricerche per approfondirne la conoscenza”.

Bambini ambidestri: a rischio di epilessia e dislessiaultima modifica: 2010-01-31T10:30:00+01:00da tamy_dolceamara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento