Scarole imbottite: tradizione napoletana

 

scarole-imbottite1.jpg

Ingredienti per 4 persone:

4 piccoli cespi di scarola liscia
50 gr di olive nere preferibilmente di Gaeta
20 grammi di capperi dissalati
15 gr pinoli
25 gr uva sultanina (facoltativo
formaggio pecorino grattuggiato
2 alici salate
aglio
prezzemolo
pepe
sale
olio extravergine d’oliva.
pane grattuggiato
 
Preparazione:
Lavate le scarole lasciandole intere eliminando solo le foglie esterne. Immergetele per qualche minuto in acqua bollente e salata, arrestate la cottura passandole velocemente sotto un getto di acqua fredda e fatele raffreddare in un colapasta. In una terrina unite i capperi ben dissalati, le olive snocciolate e tagliuzzate, l’uvetta (se piace) fatta rinverdire in una ciotola con acqua calda, i pinoli, il formaggio pecorino, i filetti di alici, l’aglio tritato finemente, una manciata di prezzemolo e un cucchiaio raso di pane grattuggiato. Amalgamate il tutto. Quando le scarole si saranno raffreddate apritele delicatamente ed eliminate il torsolo. Aprite le foglie e all’interno sistemate il ripieno. Ripiegate le foglie fino a formare un grosso involtino ( per chiudere meglio l’involtino si può utilizzare uno spago sottile utilizzato per gli arrosti formando una sorta di caramella con le due estremità legate). Ungete una pirofila da forno con un filo d’olio, sistemate gli involtini di scarola ben stretti fra di loro, condite con un filo d’olio. Fate cuocere al forno precedentemente riscaldato per mezz’ora a 180 gradi.
Aspettate qualche minuto prima di servire a tavola.

Scarole imbottite: tradizione napoletanaultima modifica: 2009-12-19T16:30:00+01:00da tamy_dolceamara
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento