Pollo alla diavola

 

pollo alla diavola1.jpg

Ingredienti:

Aromi per arrosto
in polvere q.b.
Olio
extravergine di oliva 6 cucchiai
Peperoncino
di Caienna a piacere
Pollo
1 pollastro giovane di circa 1 kg
Sale

Preparazione:

Tagliate e scartate le zampe e il collo del pollo; togliete le eventuali piccole piume residue, poi lavatelo, asciugatelo: ora, secondo le regole, dovreste tagliarlo da cima a fondo lungo la schiena, ma io personalmente preferisco tagliarlo lungo il petto, perchè trovo che il pollo si rosoli molto più uniformemente e a fine cottura mantenga una forma migliore. Ovviamente sono solo mie opinioni, cmq vi farò vedere le fotografie di tutte e due le preparazioni finali. Apritelo ed appiattitelo per bene schiacciandolo sul piano di lavoro, dopodichè massaggiatelo tutto con del sale e poi con 2 cucchiai di oliva”>olio di oliva nel quale avrete aggiunto del peperoncino in polvere, e volendo anche degli aromi in polvere per arrosto. Ora potete passare alla cottura, adagiando il pollo in un tegame antiaderente (o su di una gratella, oppure una piastra, a scelta), dove avrete messo il resto dell’olio di oliva; il tegame deve essere abbastanza capiente per contenere il pollo ben appiattito.

pollo_alla_diavola2.jpg

 Fate dorare il pollo con la parte spaccata all’ingiù, ponendo al di sopra di esso un coperchio più piccolo del tegame; sopra al coperchio sistemate un peso qualsiasi che tenga ben appiattito il pollo durante la cottura
Lasciate dorare il pollo nella posizione in cui si trova per circa 5 minuti a fuoco vivace ma non altissimo, poi giratelo dall’altra parte e ripetete la stessa operazione; fate questo per 4-5 volte, fino a che il pollo non sarà cotto; la cottura dipende dalla grossezza del pollo e dalla consistenza delle sue carni, ma diciamo che per un pollastro di circa 1 kg ci vorranno circa 60 minuti.
Appena il pollo sarà ben rosolato e cotto spegnete il fuoco e servitelo immediatamente.

 

 

 

 

 

 

Pollo alla diavolaultima modifica: 2009-12-17T20:00:00+01:00da tamy_dolceamara
Reposta per primo quest’articolo