Omeopatia…

 

omeopatia-cos-e-e-come-agisce-sull-organismo-umano.jpg

L’Omeopatia è nata agli inizi del XVIII secolo ad opera del medico tedesco C.F.S. Hahnemann, nato in Sassonia nel 1755 e morto a Parigi nel 1843 all’età di 88 anni. Hahnemann ipotizza che una sostanza il cui usoin dosi ponderali nell’uomo sano produce diversi segni e sintomi può curare, se usata in dosi sufficientemente attenuate, tutte quante le malattie che mostrano nel malato quella stessa costellazione sintomatologica, in base al “Principio di Similitudine”, per cui una malattia è curata da sostanze in grado di provocare disturbi simili; oggi il principio di similitudine è studiato con metodologia scientifica. Le sostanze utilizzate in Omeopatia provengono dai tre regni della natura: vegetale, animale e minerale. Tutte sono sottoposte ad un particolare processo di diluizione e scuotimento, che ha il fine di eliminarne le proprietà tossicologiche, esaltandone quelle terapeutiche.

medicine omeopatiche2.jpg

 Cardine della disciplina fondata da Hahnemann sono l’ascolto e l’osservazione estremamente attenti e accurati di tutti i segni e i sintomi che i sensi del medico possono rilevare nel paziente, i quali vanno annotati con precisione e rigorosa attenzione per costituire il quadro completo di ogni singolo malato, dato che, secondo l’omeopatia non esistendo le malattie ma solo le persone malate, ogni protocollo terapeutico deve essere personalizzato essendo il frutto dell’intima relazione di “conoscenza” e di “ascolto” tra medico e paziente. E’ possibile quindi ricostruire un centro di gravità diagnostico-terapeutica che prenda in considerazione la globalità dell’essere umano, lo “olos”, da cui medicina olistica o integrata, vale a dire l’intrinseca unità del suo essere, il piano fisico e mentale perchè è su questi livelli incessantemente interagenti che ogni essere umano si autostruttura spiritualmente come un unicum che come tale va interpretato per essere curato. In Italia oggi si annoverano tra i soli omeopati circa 7500 medici prescrittori, quasi una farmacia su due è fornita di medicinali omeopatici, esistono 30 laboratori di omeopatia che creano sempre più numerosi posti di lavoro , con un fatturato da parte delle aziende italiane del settore di 157,2 milioni di Euro. Tali numeri diventano nell’Unione Europea di 700 milioni di Euro, 120.000 medici omeopati, 50 milioni di utenti che assurgono a centinaia di milioni a livello mondiale. L’8,2% della popolazione italiana utilizza medicine omeopatiche.

omeopatia3.jpg

 

Omeopatia…ultima modifica: 2009-12-01T20:37:55+01:00da tamy_dolceamara
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Omeopatia…

Lascia un commento